OREFICERIE E SMALTI TRASLUCIDI NEI SECOLI XIV e XV (Supplemento al n. 43, 1987)

In copertina: Londra, Victoria and Albert Museum – Orafo senese (1330-1340 circa) - Placchetta raffigurante l’Annunciazione (inv. 221-1874)

    
  _________________
_________________

Premessa di Anna Rosa Calderoni Masetti    VII

Marian Campbell: L’oreficeria italiana nell’Inghilterra medievale, con una nota sugli smalti italiani del XIV e XV secolo nel Victoria and Albert Museum       1
Elisabeth Taburet Delahaye
: Il San Galgano del Museo di Cluny e il calice dell’Abbazia di San Michele di Siena: proposte per il “Maestro di Frosini”     17
Giuliana Ericani
: Per la croce di Porto Legnago. Ipotesi sulla provenienza e note sul restauro settecentesco, la sua conservazione attuale e la futura esposizione museografica     31
Pierluigi Leone de Castris: Sullo smalto fiorentino di primo Trecento     41
Susanna Carobbi
: Smalti fiorentini del Quattrocento: la croce di Pietrabuona     57
Anna Rosa Calderoni Masetti
: Francesco di Grillo e altri orafi a Lucca fra Tre e Quattrocento   61
Maria Paola Sodini
: Cultura orafa a Lucca tra la fine del XIV e gli inizi del XV secolo     75
Marco Collareta: Il reliquiario Vagnucci di Cortona     87
Serena Romano
: Fatti e personaggi nel Regno di Napoli     97
Spunti per un catalogo informatizzato degli smalti di Laura Corti     113